Linea diretta con il sindaco
Amministrazione trasparente
Nuova modalita di fatturazione
Posta elettronica certificata
Il comune informa
Olio di Chiaramonte Gulfi
Natiblei - Programma di sviluppo rurale

Tu sei qui

DICIASSETTESIMO COMUNICATO EMERGENZA CORONAVIRUS: NUOVI PROVVEDIMENTI GOVERNATIVI CON  SANZIONI PIU’ ELEVATE

Sin dall’inizio dell’emergenza in atto, le Forze dell’Ordine, Carabinieri della stazione e Polizia Locale, hanno svolto sinergicamente delle attività di monitoraggio del territorio e dei cittadini per verificare l’attuazione delle misure imposte dalle direttive nazionali e regionali (segue). 
A partire dall’11 marzo i carabinieri hanno accertato ben 155 persone che si spostavano dalla loro abitazione, tra cui 10 denunciati per aver violato quanto disposto dai decreti in vigore, con l’applicazione dell’art.650 del codice penale, altre circa 300 persone sono state invece registrate dal corpo di Polizia Locale. Ed ancora, a più riprese e per circa 20 volte, sono stati controllati gli esercizi commerciali per verificare l’attuazione delle distanze di sicurezza tra le persone nei locali, nonché la chiusura delle stesse attività nei giorni e orari disposti dalle normative. Grazie anche alla fattiva collaborazione dei medici di base della città, sono stati anche svolti dei controlli alle circa 30 persone sottoposte a regime di isolamento, recandosi insieme, carabinieri e vigili urbani, fino alle loro abitazioni, e garantendo nel contempo un’ulteriore squadra che controllasse il territorio. Questi dati che vengono riportati, sono anche trasmessi al Comando Provinciale dei Carabinieri, nonché alla Questura di Ragusa. Un’ulteriore attività di supporto ai cittadini viene svolta dal Gruppo Alfa di Protezione Civile che si sta occupando della distribuzione dei farmaci dei piani terapeutici. Inoltre, con la conferenza stampa del tardo pomeriggio di oggi, il Premier Conte ha annunciato il nuovo decreto varato dal Governo e che verrà pubblicato tra questa notte e domani mattina, in cui sono previste delle sanzioni più dure, introducendo una multa che va dai € 400,00 ai € 3000,00, per chi viola le norme anti contagio da coronavirus. Dunque, a seguito dei provvedimenti governativi, un Comune non può fare altro che adeguarsi, raccomandando ai cittadini ancora più prudenza, limitando gli spostamenti per le sole necessità primarie. A tal fine è già disponibile il nuovo modello di autocertificazione (vedi file allegato),dove si devono riportare anche le motivazioni per il necessario o l’urgente spostamento dal Comune in cui si dimora, reperibile anche  presso l’ufficio di Polizia Locale, sito in C.so Umberto 89, o presso il mio ufficio di Segreteria dalle 10.00 alle 13.00 I contributi offerti dall’intera cittadinanza e dagli organi citati in precedenza, a cui rivolgo un ringraziamento non di circostanza, certamente confluiscono nel primato regionale raggiunto come provincia che ci auguriamo di mantenere, sempre non abbassando la guardia e nella consapevolezza che in ogni momento potrebbe registrarsi un imprevisto, analogo a quello accaduto nella città di Modica, dove è giunta una signora, positiva al virus, che era partita dall’aeroporto di Milano, facendo scalo a Roma per poi dirigersi a Catania e raggiungere Modica con un taxi proveniente dalla stessa Modica, senza che nessuno considerasse gli eventuali danni che un caso simile può provocare all’intera Provincia. Il Sindaco Sebastiano Gurrieri